Il Pellegrinaggio, la parabola della vita!

Il Pellegrinaggio, la parabola della vita!

Pellegrinaggio” è una parola antica che però designa una esperienza sempre nuova per chi la vive. Per dirla tutta, non è “roba antica da vecchietti”, ma è la parabola della vita che dona una novità ed una freschezza a tanti sconosciute!


Il pellegrinaggio è la parabola della vita:

un cammino lungo, faticoso, stancante, sotto la pioggia incessante o sotto il sole cocente; il tuo corpo esausto ad un certo punto ti chiede perchè continuare? che senso ha? Ma tu continui a camminare verso la meta. Il tuo cuore educa il tuo corpo, la speranza gestisce l’istinto e, senza sapere neanche tu come, ti senti in contatto con il lato più profondo di te stesso che ti apre al cielo! E cammini, ore, chilometri. Ed ogni tappa non è solo uno stop, ma è il momento di fermarsi e di raccogliere le forze non solo fisiche… è tempo di guardarsi indietro e capire cosa si è lasciato andare e tante volte vedi aspetti di te che non conoscevi e che in realtà sono un ostacolo tra te e gli altri,tra te e Dio, tra te e la tua felicità. Ma è anche il momento di guardare avanti, a ciò che hai scelto, a ciò che ti aspetta, alle paure di ciò che non sai e al timore che le cose non vadano come avevi progettato e capisci che devi avere pazienza, la pazienza di aspettare,di vedere, di comprendere.

Riprendi lo zaino e cammini, uno zaino carico di tutto ciò che hai nel cuore e pieno di poco, perchè capisci che poco è necessario per vivere e per essere felici. Non sei mai da solo, perchè sei con altri e devi adattarti..o se sei solo devi imparare a fare i conti con i tuoi limiti..ma con te hai sempre la tu speranza, quella con cui sei partito.
E arriva la meta… a volte non è un luogo bello come te lo aspettavi, ma sei lì. Ti ci ha portato Qualcuno, non sei arrivato da solo..ma te ne rendi conto solo lì, perchè quel Qualcuno si è fatto spazio dentro di te nella fatica del cammino, ed era proprio quella la meta: fare spazio dentro di te ad un amore piu’ grande; un amore che ti ha conquistato per non lasciarti piu’ andare, che ti guiderà e renderà la tua vita speciale pure in mezzo alle difficoltà e alle cose che non capisci..ma questo amore è diventata una certezza…ora non sei più solo.
E quando torni a casa e posi lo zaino, vedi la vita con nuovi occhi..ormai sei un pellegrino, hai imparato a camminare con pesi sulle spalle, sotto la pioggia, nel fango, sotto il sole cocente. Hai imparato che per quanto dura sia la salita, puoi farcela. Hai imparato che anche lo scoraggiamento è parte del cammino, ma che non ti fermerà se tu non lo vuoi.
Ora hai imparato che vivere è camminare e questa volta la strada è la tua vita!


Buen camino!
ES

Misericordes Sicut Pater