WYD2016 – DAY2

Czestochowa – day 2

“I Polacchi si sono abituati a legare a questo luogo e a questo Santuario le numerose vicende della loro vita: i vari momenti gioiosi o tristi, specialmente i momenti solenni, decisivi, i momenti di responsabilità come la scelta del proprio indirizzo di vita, la scelta della vocazione, la nascita dei propri figli, gli esami di maturità… e tanti altri momenti…È presente per tutti e per ciascuno di coloro che pellegrinano verso di lei, anche solo con l’anima e con il cuore, quando non possono farlo fisicamente (Giovanni Paolo II, Czestochowa, 1979)”.

La nostra GMG inizia proprio qui: al santuario di Jasna Góra. Lungo il cammino che porta al santuario, ad ognuno di noi viene affidato una parola di Dio che porteremo con noi per sempre, e chiediamo che Maria possa aiutarci a capirla, a realizzarla nella nostra vita. Molti di noi si chiedono “Signore, che cosa vuoi che io faccia? Che cosa vuoi che io faccia della mia via? Che diventi muratore, architetto, medico, insegnante, marito, mogliem sacerdote?”

Molti giovani per la prima volta si fanno queste domande e insieme a tantissimi giovani del mondo intero che incontriamo sulla collina, impariamo a “vegliare” sulla nostra Vita!

Buon Cammino!

 

 

Misericordes Sicut Pater